Riccardo Agretti - foto di paesaggio e natura


Vai ai contenuti

2013

La foto del mese

Nel corso di questo nuovo anno, proporrò una serie di foto dove ci sarà più spazio del solito per gli esseri umani.
Inserirò anche alcune immagini di luoghi e persone del Senegal, riprese durante le vacanze di Natale appena trascorse.
Non mancheranno, comunque, le consuete fotografie di paesaggi e natura, ambientate nel nostro territorio…
Spero di riuscire a presentare tutto ciò con una trama che in qualche modo unisca situazioni così apparentemente lontane tra di loro.
Ma spero, soprattutto, di avere ancora l'attenzione, graditissima, di chi mi segue, ed a cui auguro un bellissimo anno nuovo!




Dicembre 2013


Cosa pubblicare questo mese?
È scesa dal cielo, in mio aiuto, una strolaga mezzana. Uccello dal nome molto particolare, che evoca qualcosa di magico.
L'ho fotografata due giorni fa, il 14 dicembre, mentre nuotava nell'Adda, tra i riflessi dorati del persistente fogliame autunnale. Si tratta di un uccello che proviene dal Nord Europa ed è molto raro dalle nostre parti. I birdwatcher locali stanno cercando una spiegazione per questa inattesa e solitaria comparsa. Forse è fuggita dalle bufere che nei giorni scorsi hanno spazzato le coste di molti paesi nordici, salvandosi con la propria forza ed il proprio coraggio, come nella conclusione della canzone di Guccini sulle 5 anatre: " forse una soltanto vedremo arrivare, e quel suo volo forse vuole dire che bisognava volare.... ".
Spero che questa straordinaria comparsa sia di buon auspicio per le imminenti feste e per il nuovo anno. Tanti auguri a tutti!

Riccardo


Canon EOS 60D, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM con moltiplicatore di focale Canon 1,4 x, f 5,6, 1/320, 400 iso.


Novembre 2013



Novembre, certe volte, è colori accesi. Spesso, purtroppo, è grigio e uggioso.
La foto è stata scattata in un giorno di pioggia sul lungolago di Lecco, dove il solito irriducibile cormorano è andato a posarsi sulla testa di San Nicolò, protettore della città. Il nostro pennuto dissacratore è un habituè della statua, ma non si limita a rendere omaggio al santo con le sue frequenti visite. Col tempo ne ha incrostato di guano la testa e le spalle.
Proprio in questi giorni si sta provvedendo al restauro.

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF24-105mm f/4L IS USM, f 8, 1/200, 100 iso







Ottobre 2013


Molti anni fa mi arrampicai con un amico, in una notte di Luna piena, lungo il Canalone Porta della Grignetta, fino a raggiungere la cima della montagna. Ho sempre conservato un ricordo intenso delle forme fiabesche assunte dalle rocce illuminate dalla Luna, e del lieve rumore dei nostri passi in quel silenzio così grande.
Ho tentato di rivivere e rappresentare quella situazione, scattando una serie di foto notturne, con la Luna piena, ai pinnacoli della Grignetta.
La foto che posto è stata considerata dalla redazione del National Geographic Italia tra le migliori del concorso 2013, e pubblicata sul sito della rivista.

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF24-105mm f/4L IS USM, f 5,6, 25 secondi, 800 iso, cavalletto Manfrotto.





Settembre 2013


" settembre è il mese del ripensamento sugli anni e sull'età.... " F. Guccini.
Chissà cosa starà ripensando questo senegalese che ho fotografato a sorpresa mentre fumava e guardava assorto verso l'oceano. E' sicuramente un personaggio caratteristico, che mi pare incarni lo spirito e la filosofia di vita della sua gente, spesso capace di " cogliere l'attimo ".

Canon EOS 60D, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM con moltiplicatore di focale Canon 1,4 x, f 5,6, 1/60, 400 iso.






Agosto 2013


Bordighera. Una giornata di vento e mare agitato. La colorazione dell'acqua a striature è tale anche quando il mare è tranquillo. Non so da cosa dipenda, ma ha una sua bellezza...

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM, 1/1600, 200 iso.






Luglio 2013


Fa molta tenerezza questo piccolo di germano reale che si aggira in una foresta galleggiante di nannufari, anche perché nel suo buffo incedere c'è qualcosa che ricorda un dinosauro in miniatura….
La foto è stata scattata lo scorso luglio al Lago di Piano ( Como ), un piccolo specchio d'acqua dove, con un po' di fortuna, è possibile avvistare all'alba cervi e cinghiali che si abbeverano.

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM con moltiplicatore di focale Canon 1,4 x, f 5,6, 1/1000, 400 iso.






Giugno 2013


La scorsa estate sono tornato a Campo Imperatore, in Abruzzo. Bellissimo altipiano, sormontato dal Gran Sasso, ricco di silenzi e scorci paesaggistici per cui viene anche denominato " Piccolo Tibet d'Italia ".
Poco dopo l'alba ho scattato questa foto ad un fringuello alpino, al ritorno da una fruttuosa battuta di caccia. Ho anche assistito al suo ingresso in una spaccatura di un muro, dove i suoi piccoli si sono ingozzati di gustosissime tipule…

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM con moltiplicatore di focale Canon 1,4 x, f 5,6, 1/2500, 200 iso, compensazione esposizione -1/3







Maggio 2013


Maggio è il mese della festa della mamma. Nel corso dell'anno si festeggiano anche la festa del papà, e quella dei nonni. Per allargare il campo, pubblico questa foto in onore delle bisnonne.
Tra Carla ed Evan ci sono 80 anni di differenza, giusto lo spazio di tre generazioni. Una distanza enorme se si pensa che Carla è nata in un mondo completamente diverso da quello attuale, ha vissuto la guerra, la ricostruzione, il boom economico, l'affermazione dell'Italia industriale e post-industriale, fino alla più recente crisi del 2008 che non si sa ancora bene a quali cambiamenti preluda. Durante la sua infanzia i bambini frquentavano la scuola per pochi anni ed andavano molto presto a lavorare, la mortalità infantile era elevata, certi alimenti come il pane bianco erano considerati un lusso… è bello che sia un gesto molto antico e profondo come il bacio ad unire queste due generazioni così lontane. Ci riporta alle radici della nostra umanità.

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF24-105mm f/4L IS USM, f 4, 1/200, 800 iso, scatto originale a colori convertito in b/n e contrastato con Photoshop







Aprile 2013


Una rondine non fa primavera…. ma un cannareccione sì.
Si tratta di un uccello che trascorre l'inverno nell'Africa sub sahariana e migra in Italia tra marzo e aprile, insediandosi nei canneti delle zone umide, dove nidifica.
Ha un canto inconfondibile, molto simpatico e gradevole. Solitamente è possibile avvistarlo arrampicato sulle canne di palude, ma il nostro si è scelto come posatoio il ramo secco di un albero, durante una " nevicata " di polline di pioppo, rivelandosi un soggetto un po' alternativo...
Foto scattata all' Oasi dell'Alberone, lungo le rive dell'Adda.

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM con moltiplicatore di focale Canon 1,4 x, f 5,6, 1/1250, 200 iso, compensazione esposizione -2/3







Marzo 2013


In primavera la natura si risveglia, diversi animali si abbandonano ai rituali di accoppiamento, ed anche il rospo comune vuole fare la sua parte.
È possibile osservare, solitamente nel mese di marzo, una discesa impressionante di decine di migliaia di esemplari di " bufo bufo " dalla montagna soprastante la località Moregallo, tra Lecco e Bellagio, per raggiungere una spiaggia dove si accoppiano nelle acque del lago
Dopo aver deposto le uova, i rospi risalgono la montagna, nei cui boschi trascorreranno il resto dell'anno.
Curioso il comportamento dei maschi che talvolta, dopo l'accoppiamento, restano in groppa alla femmina, lasciandosi trasportare per tutta la salita….

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF70-200mm f/4L USM, f 4, 1/100, 100 iso, compensazione esposizione -2, flash Canon 580 ex decentrato con trasmettitore






Febbraio 2013


Ho scattato molte foto ai bambini del Senegal, tra cui alcune che lasciano intuire un'esistenza molto poco agiata. Bambini poveri, dalle espressioni inevitabilmente malinconiche, in tenera età in qualche modo già adulti… ho però preferito pubblicare questa immagine che trovo simbolica del Senegal come un paese dove comunque si sorride molto, e ci sono tante persone simpatiche, tipo questi bambini che ho ripreso dall'alto del ramo di un baobab, quasi a perpendicolo sulle loro teste.
Forse ridevano anche un po' di me, che li fotografavo da quella posizione così strana.
Non avevano tutti i torti, tra l'altro siamo vicini a Carnevale…

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF24-105mm f/4L IS USM, f 5.6, 1/200, 100 iso.







Gennaio 2013


Mi sembra bello iniziare l'anno con questa immagine di due veramente impavidi bambini che giocano nudi nelle acque gelide e spazzate dal vento del Parco della Maremma. Un'immagine anche simbolica di come tutti vorremmo affrontare con gioia la bellezza e le turbolenze del nuovo anno.
Era il 6 gennaio del 2012, e scattando la foto indossavo cappello di lana e giacca a vento.
I bambini hanno giocato a lungo tra le onde. Così chiari di capelli, incuranti del freddo, e soprattutto con dei genitori così poco apprensivi da permettere loro di sfidare le intemperie, avevo pensato che provenissero da qualche paese dell'Europa del Nord… invece si tratta di bambini italiani. Ho regalato la foto ai loro genitori, che mi hanno autorizzato a pubblicarla.

Canon Eos 5D Mark II, Obiettivo EF300mm f/4L IS USM con moltiplicatore di focale Canon 1,4 x, f 5,6, 1/1000, 100 iso, compensazione esposizione -1/3







Home Page | Profilo | Curriculum | Paesaggi e Natura | Foto, musica, poesia | Matrimoni | Corsi di fotografia | Shopping | Commenti | Siti amici | La foto del mese | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu